La potenza del “buon umore”

Metti la classica giornata no: fuori grigio, scadenze imminenti, musi lunghi nei corridoi, poche parole e quelle poche pessimistiche. Ad un tratto c’è chi è dotato di “spiazzare” il gruppo con quella battuta giusta, ironica, ma pur sempre rispettosa, scanzonata, leggera, che ha il potere di destabilizzare, di farti ridere di gusto e cambiare totalmente la tua energia.
Perché noi umani si rida, non si sa; sta di fatto che il “ridere” ha un gran potere rinforzante e de-stressogeno. Si pensi all’ enorme aiuto offerto dai “ Dottor Sorriso” nei reparti Pediatrici o al grande beneficio che ognuno di noi può avvertire quando dopo un evento coinvolgente e simpatico ritorniamo alle nostre mansioni con rinnovata concentrazione. E’ quasi si fosse modificata la nostra energia! In effetti qualche implicazione sul sistema endocrino o metabolico “ il ridere di gusto” deve pur averla, perché chi di noi dopo una fragorosa risata, non si è sentito bene, quasi avesse fatto attività fisica?🤔
Lo humour se proposto bene ed elegante fa la differenza nei luoghi di lavoro. Non a caso chi la “ricerca del personale” la fa “ad hoc”, contempla anche questo elemento come ulteriore skill. E’ così, chi è simpatico di suo è carismatico e coinvolgente, e la serenità, o meglio la capacità di vedere la vita e le proprie fatiche anche con un minimo di ironia, aiuta non poco nella gestione delle difficoltà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *