Che rabbia!!

Che rabbia!
C’è chi non si arrabbia mai, c’è a chi capita di rado (ma di quel momento si ricordano tutti) e poi ci sono quelli per i quali rabbia e nervosismo sono le prime risposte a ciò che sfugge alla programmazione e al controllo. Per quanto si riversi sul piano relazionale, desertificandolo, la rabbia è il tono più alto della delusione e la nota più bassa della tristezza. Racchiude nella sua energia l’ impotenza, la paura e la recondita speranza di potersi vendicare di un torto. Ma la spesa emozionale implicata non ha quasi mai i risultati attesi. Proprio perché nell’ atto di dominare l’ altro si esplicita soltanto la propria fragilità e la terribile paura di non contare più nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *